See below for the English version of this message.

Più della metà dei manager italiani (52%) indica il tema ambientale come la più rilevante questione sociale da affrontare per le aziende nei prossimi anni. Impariamo dalla crisi da Covid-19, migliorando il nostro stile di vita e rendendo più efficiente il nostro business.

Dal Resilience Report 2021 di Deloitte emerge che la tematica ambientale è diventata la questione numero uno da affrontare per le aziende, perché si tratta di un fenomeno che potrebbe avere effetti dannosi sul proprio business. Secondo la comunità scientifica internazionale, ad accrescere la consapevolezza in questo ambito è stato proprio l’impatto del Covid-19: attività umane poco sostenibili contribuiscono largamente alla distruzione degli ecosistemi naturali, portando alla diffusione di nuove pandemie. Le azioni intraprese attualmente possono essere migliorate e potenziate, la sostenibilità deve, ormai, rappresentare un pilastro per la nuova economia. Oggi abbiamo la certezza di un solido legame tra le problematiche ambientali e le pandemie, nei prossimi anni ci aspettiamo impegni concreti e misurabili, dunque realmente efficaci.

Giovanni Ferri, CEO di Agritettura, sottolinea la concreta funzionalità che vi è alla base del suo progetto: una fusione tra agricoltura e aspetto urbano. L’obiettivo è quello di soddisfare i bisogni dei cittadini e parallelamente rispondere alle esigenze di sostenibilità che il pianeta richiede per vincere le sfide del futuro. La sostenibilità, in Agritettura, ha molte sfaccettature. Grazie alle nuove tecnologie, si possono creare abitazioni produttive, che sfruttano la verticalità degli edifici per generare vere e proprie aree agricole urbane senza compromettere l’uso del suolo, incrementando l’efficientamento della risorsa idrica e generando nuove possibilità occupazionali. Nasce, infatti, la nuova figura del contadino urbano, creando inclusione sociale e ambientale e riducendo il divario tra città e campagna. Inoltre, le aree verdi in questione migliorerebbero le condizioni atmosferiche, riducendo l’inquinamento e generando notevoli benefici per la salute dei cittadini.

Agritettura rappresenta un concetto completo di sostenibilità, coinvolgendo la sfera ambientale, ma anche quella sociale ed economica. Impariamo da questa crisi, questa volta abbiamo la grande opportunità di agire per tempo e di dare una svolta al nostro futuro.

Con Agritettura, possiamo Creare spazi sostenibili intorno all’Uomo e ai suoi bisogni. #AgritetturaforthePlanet

 

_______________________________________________________________________________________

 

More than half of Italian managers (52%) indicate the environmental issue as the most relevant social issue for companies to face in the coming years. We have to learn from the Covid-19 crisis, improving our lifestyle and making our business more efficient.

From the Deloitte Resilience Report 2021 it emerges that the environmental question has become the number one issue to be addressed for companies, because it is a phenomenon that could have harmful effects on their business. According to the international scientific community, the impact of Covid-19 has increased awareness in this field: unsustainable human activities largely contribute to the destruction of natural ecosystems, leading to the spread of new pandemics. The actions currently undertaken can be improved and strengthened, sustainability must now represent a pillar for the new economy. Today we have the certainty of a solid link between environmental problems and pandemics, in the coming years we expect concrete and measurable, therefore really effective, commitments.

Giovanni Ferri, CEO of Agritettura, underlines the concrete functionality that characterizes his project: a fusion between agriculture and the urban aspect. The goal is to meet the needs of citizens and at the same time respond to the sustainability needs that the planet requires to meet the challenges of the future. Sustainability, in Agritettura, has many facets. Thanks to new technologies, “productive homes” can be created, by exploiting the verticality of buildings to generate real urban agricultural areas without compromising land use, increasing the efficiency of the water resource and generating new employment opportunities. In fact, the new figure of the “urban farmer is born, creating social and environmental inclusion and reducing the gap between city and countryside. Furthermore, the green areas in question would improve atmospheric conditions, reducing pollution and generating significant benefits for the health of citizens.

Agritettura represents a complete concept of sustainability, involving the environmental sphere but also the social and economic one. We learn from this crisis, this time we have the great opportunity to act in time and to change our future.

With Agritettura, We create sustainable spaces around Man and his needs. #AgritetturaforthePlanet